Soluzioni perCustomer experience

header-customer-experience

La tecnologia e le canalità di comunicazione sono un fattore estremamente fondamentale nella strategia di miglioramento della user experience nell’era dell’innovazione digitale.

Se correttamente sfruttate le infrastrutture tecnologiche utilizzate come canali di comunicazione possono avvicinarvi sensibilmente al vostro cliente e aumentare l’interazione user/azienda. D’altro canto, se non propriamente usufruite, tecnologia e canalità possono rappresentare una barriera che influenza negativamente il sentimento che il vostro utente ha nei confronti del vostro brand.

Consapevoli dell’importanza che la tecnologia assume nello user experience management, abbiamo sviluppato software che hanno permesso alle aziende di concentrarsi maggiormente sui contenuti e dinamiche di interazione con i propri clienti e diminuendo le problematiche derivanti dalla governance delle infrastrutture tecnologiche utilizzate per il dialogo in multi-canalità.

Fattori di miglioramento della customer experience: la nostra vision

Grazie all’esperienza acquisita, abbiamo messo in pista soluzioni customer-centric che abbiano come peculiarità la facile adozione all’interno dei processi aziendali. Di seguito indichiamo i fattori chiave e tecnologie che aumentano la capacità dell’organizzazione di migliorare la customer experience dell’utente:

spacer
Cross-Canalità e utilizzo preferenziale della canalità:
Grazie a Braininteractive è possibile governare tutte le canalità presenti in azienda per dialogare su molteplici canalità con l’utente in modalità e tempistiche diverse, senza alcuna perdita dello storico di interazione e attraverso un controllo centralizzato delle dinamiche di interazione e integrazione con i sistemi IT (software e hadware). L’utente beneficia in questo modo della facoltà di utilizzare la canalità preferenziale per comunicare con il brand senza risentire minimamente del cambio di canalità o perdita delle informazioni. La percezione di poter effettuare una scelta di dialogo risulta vincente in una strategia di ascolto e dialogo verso l’utenza.
Cross-canalita  |  Braininteractive

spacer
Nuove canalità e tecnologie:
I Social media e i Device di ultima generazione rappresentano le canalità con trend di crescita più alto (+30% annuo) per quanto riguarda l’utilizzo per la richiesta di supporto o richiesta di informazioni su prodotti e servizi. Sfruttare applicazioni mobile o canalità social (in Primis Twitter e Facebook) come canalità di dialogo consente all’utente di ottenere una new customer experience completamente diversa -ma comunque complementare- alle canalità tradizionali. Tali canalità sono un vettore di comunicazione efficace e dai costi di gestione più contenuti rispetto ai canali VOICE, MAIL o WEB tradizionale.
Attraverso Braininteractive si governano i contenuti e le dinamiche di dialogo anche su canalità Social e Mobile, chiamando in causa tecnologie per il riconoscimento del linguaggio umano e la possibilità di definire regole comportamentali e di business utili all’utente.
Nuove canalità Social e Mobile  |   Braininteractive

spacer
Self-Service:
Estendere il servizio di supporto verso l’utenza aumentando i canali di accesso alle informazioni (Self-Service multicanale) consente all’utente di ottenere informazioni con tempi di attesa azzerati. Presentiamo soluzioni per la customer care in modalità self-service grazie ai quali l’organizzazione può migliorare sensibilmente la qualità del servizio di supporto al cliente.
Self-Service  |  Braininteractive

spacer
Dialogo proattivo:
Grazie all’editing di processi e l’integrazione con i sistemi di Back-office Braininteractive è in grado di comunicare con l’utente in maniera proattiva. Attraverso molteplici canalità (SMS, WebChat, Human Digital Assistant) è possibile proporre contenuti in modalità One2one migliorando la percezione da parte dell’utente dell’effort svolto dal brand di erogare contenuti altamentente personalizzati e proattivi.
User Engagement  |  Braininteractive

spacer
Assistente virtuale:
Nata per dare un volto umanizzato alla canalità web, l’assistente digitale è in grado di instaurare un dialogo con l’utente in modalità self-service e in grado di sostituire egregiamente l’assistenza svolta dalle risorse umane. Nella stragrande maggioranza dei casi si ottiene un riscontro di maggiore engagement dell’utente con l’aumento della conversion rate, diminuzione dell’abbandono pagina e frequenza di rimbalzo.
Human Digital Assistant